Paolo Campa (Pseudonimo di Paolo Alberto Campanile) 1964 - Nasce a Lugano da famiglia di rinomati albergatori.

Ha frequentato le scuole dell’obbligo e le scuole di disegno edile a Lugano.


La famiglia Campanile, dagli anni 60’ agli anni 90’, ha goduto di particolare notorietà nel ramo della ristorazione in Ticino e tra gli esercenti di tutta la Svizzera, come pure all’estero e oltre oceano tra le isole Hawaii e le Seychelles. Ciò nonostante, invece, Paolo Campa è sempre rimasto attratto solo dall’arte, ciò è anche dovuto dalla sua innata predisposizione per il disegno e per questa sua necessità tramandatagli dal cugino Dario, maggiore di lui (1948).

Dilettandosi così, già all’età di tredici anni, con i tubetti sprecati del cugino, il giovane Paolo dipinge il suo primo quadro ad olio, un soggetto con “Candela” di piccolo formato. Ma è solo nel 1985 che inizia come autodidatta con l’intenzione di fare della pittura la sua essenza prima e così, dal 1997, come professionista dipinge, espone e insegna pure in scuole private.

In famiglia sono tre gli artisti che portano il nome di “Campanile”, per questo, nello stesso anno (1997) l’artista cambia il nome in “Campa”, nomignolo affettivo attribuitogli dai suoi coetanei già in gioventù.


Gli inizi del suo percorso pittorico inizialmente è stato sicuramente influenzato dal cugino, al tempo, già frequentatore degli atelier di De Chirico nel 1967 e quello di Salvador Dalì nel 1973.

Ma nella sua maturazione Paolo Campa, ha sempre avuto come riferimento i grandi maestri italiani come Caravaggio e gli impressionisti Americani del XIX, come pure dei contemporanei: Lucian Freud, Alex Katz, Claudio Bravo e Gerhard Richter, in assoluto i suoi artisti preferiti che, come lui, hanno sempre cercato il rinnovamento nella continuità.


Paolo Campa ha esposto per la prima volta nel 1987 partecipando ad una collettiva alla galleria “Poltera” di Lugano, seguite poi, da molte altre esposizioni anche personali. Ma è dal 2003 che ha inizio un ulteriore e significativo slancio nel suo percorso con l’incontro della curatrice Antonina Zaru che lo annovera tra i suoi giovani artisti Italiani come: Velasco, Giovanni Frangi e Luca Pignatelli e con loro, gli organizza un itinerante mostra anche all’estero tra Londra e Washington DC (USA).

Inoltre, dal 2006, viene anche presentato nelle Fiere Internazionali come quelle di Bolzano, Milano e Verona. Le fiere gli aprono così, un seguito di opportunità, infatti, proprio in queste occasioni, viene scoperto dal noto critico e curatore Maurizio Sciaccaluga scomparso però da li a poco, e inaspettatamente, il 27 giugno del 2007 a soli 44 anni.


Maurizio Sciaccaluga da subito mostra il suo entusiasmo per il lavoro di Paolo Campa, in particolare per i ritratti che desidera inserire nell’ultima mostra curata dal critico, dal tema: “Nuovi Realismi” e tenutasi al Museo di Palazzo San Domenico di Francavilla a Mare in Provincia di Chieti, sotto poi la succeduta cura di Vittorio Sgarbi, che decise poi di ripetere la mostra al PAC di Milano sotto il tema: “Nuovi pittori della Realtà”. In quell’occasione la mostra fu visibile in concomitanza con un solo biglietto d’entrata alla mostra ancora curata dallo stesso Sciaccaluga: “Arte Italiana 1968-2007” che si tenne a Palazzo Reale di Milano.


Per Paolo Campa sono poi seguite altre importanti mostre collettive e personali e di importante eco, come alla galleria See/301 di Zurigo con la mostra: “Die neuen Generationen im Göttengarten” (Le nuove generazioni nel giardino degli dèi). Nulla a che vedere con quello che può sembrare un’interpretazione all’atto di profana o pagana adorazione, ma piuttosto come una attenta analisi sul volto delle nuove generazioni in continuo mutamento proprio come per le stagioni in un giardino di varietà ed effimera bellezza.

 

                                                                                                                                                                                                                                        M.T.        

                                                                                                                                               

P A O L O    
C A M P A
Home
ContattiContatti.html
BiografiaPaolo_Campa-Biografia_e_bibliografia.html
EventiMostre_in_corso.html
OpereHome_Opere_Ita..html